Categorie: Storie Lascia un commento

Mi ritengo miracolata

A metà del 2015 sono stata colpita all’improvviso da un forte malore e sono caduta per terra, battendo fortemente la testa. Arrivata d’urgenza in ospedale a Teramo, i medici hanno cercato di fare tutto il possibile per curarmi, ma nonostante tutto la situazione era gravissima. I sanitari hanno dovuto comunicare alla mia famiglia che avevo poche ore di vita. Ovviamente la preghiera di tutti i miei familiari è andata subito a Gesù, alla Madonna addolorata e ai santi.

Grazie a loro sono riuscita a guarire e io ritengo di essere stata miracolata, grazie in particolare all’intercessione di san Gabriele. Sicuramente ha pregato per me anche il mio cugino defunto Emidio, morto cinquant’anni fa, quando aveva solo 3 anni.

Li ringrazierò e li pregherò finché avrò vita su questa terra, fino all’ultimo mio respiro. A loro chiedo solo di asciugare sempre le mie lacrime e di portarmi insieme a loro in paradiso. Lucia, Cellino Attanasio (Te)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *